Depressione postnatale | Comunità | it.metrobabyblog.com

Depressione postnatale



domanda:

chi di voi ha esperienza con esso?

risposte:

  • rispondere - 1: ho avuto circaDepressione per 4 settimane dopo la nascita. Ma il mio GP è stato bravo ad aiutarmi. Ho preso le pillole e sono migliorato rapidamente. Purtroppo ho aspettato troppo a lungo se fossi andato prima non avrei sofferto così tanto.
  • rispondere - 2: ho avuto 6 settimane dopo la depressione alla nascita ... ma non ho dovuto assumere nessun farmaco ... dopo 4 settimane, il peggio era passato ed è andato di nuovo in salita

  • rispondere - 3: Huhu quindi ti dico che ho avuto una depressione molto grave sono andato 11 mesi dovevo fare terapia e prendere 3 volte al giorno anti depressivo! E 'stato un inferno per te!
    Ero in ospedale ogni notte perché avevo immaginato una malattia che potesse uccidermi, ad es. Cancro, ecc! Allora stavo scappando dal dottore al dottore completamente sopraffatto dalla mia piccola principessa e dalla nuova vita da mamma !! Fino a quando finalmente potrei dire a un medico dopo 8 visite mediche diverse che cosa è !!

    Secondo me, troppo poco è chiarito! È una malattia molto seria e non è da scherzare! Sono contento di aver avuto un così grande sostegno da mio marito, da solo vorrei davvero andare giù! Posso solo consigliare a tutte le madri di non aiutarti nel più breve tempo possibile!

  • rispondere - 4: ho avuto anche depressione dopo la nascita.
    Nel momento in cui tutto è venuto insieme - mia nonna è morta una settimana prima della nascita (devo ancora combattere con la tristezza, perché l'ho appena respinta), la nascita era tutt'altro che carina (ho perso molto sangue) e Ero davvero esausto ... dovevo essere operato di nuovo 6 settimane dopo la nascita.
    La cosa peggiore per me era che all'inizio non avevo quel sentimento d'amore per mio figlio. È arrivato solo dopo 6 settimane - nessuno mi aveva preparato per questo. Mi sentivo così male.
    Mio marito mi ha aiutato molto, mia madre con un calcio d'inizio e il mio migliore amico.
    Dopo 7 settimane tutto è risolto da solo e da allora amo mio figlio con tutto il cuore.

    Penso anche che impari troppo poco e molti non lo ammettono sfortunatamente. Hai sempre sentito quanto è bello tutto.

  • rispondere - 5: sì, il problema che avevo anch'io ... nessuno mi ha detto che non tutto è grande all'inizio;) ma dopo averlo parlato, la mia ragazza mi ha detto che era la stessa cosa la prima volta ... e poi ho imparato di più e mi sentivo meglio :)
  • rispondere - 6: La cosa più importante è che ne parli ancora e ancora e qualcuno che ti capisca, ti prende sul serio e ascolta. Se questa situazione dura più di due settimane, è consigliabile chiedere aiuto dall'esterno.
    Gli ormoni impazziscono, il bambino è finalmente lì, dove non vedeva l'ora e poi improvvisamente ti senti sopraffatto da tutto. Avevo anche parlato di questa depressione postpartum e molto con mio marito e mia madre a riguardo. Inoltre, ho preso una pausa dall'essere mamma in mezzo. Ad esempio Bevi caffè con un amico o da solo all'aria aperta. Non devi incolpare te stesso per un piccolo nano che richiede molta attenzione e capovolge l'intera vita.
  • rispondere - 7: Queste depressioni postnatali possono diventare molto insidiose.

    Ero quasi isolato a casa mia, non ho trovato nessun vero amico qui, anche se vivo qui da 3 anni.
    Mi sentivo così sopraffatto che spesso pensavo che sarebbe stato meglio se Joost fosse appena morto.

    Sembra difficile ora, ma anche quello fa parte di quella depressione.

    Grazie a Dio l'ho superato così, ma posso solo fidarmi di chiunque altro da indovinare.

  • rispondere - 8: vanessa A volte ho pensato che avrei dovuto abortire ... ma questi pensieri sono dio grazie, non più :)
  • rispondere - 9: Mi vergognavo di questi pensieri.

    Non ho osato dire una parola a nessuno fino a quando Joost non ha avuto una settimana ruggente così giusta. Il mio amico era via per studiare e così mi sono seduto da solo nel nostro appartamento giorno e notte.
    Il bucato si accumulava, il bucato dell'ultimo WE non era ancora sparito, il secchio dei pannolini attirava già le mosche e non ero troppo carino per guardare.
    Il mio amico è tornato a casa il venerdì e mi sono accucciato lì con un bambino pikobello tra le mie braccia.
    Mi ha chiarito che, nonostante tutto, ho fatto tutto per Joost. Da quando ho appena controllato cosa significa essere una buona mamma :)

    Joost era super (a parte il mal di denti) e quindi è alla nonna e abbiamo portato l'appartamento a zero.

    Gli ho detto tutto e solo quello mi ha preso un carico enorme.

    Da allora sono io, Wurscht, come è intorno a me perché la cosa principale è che il nostro piccolo amore non manca di niente e se devo fare il bucato due volte, perché non ho avuto il tempo di riagganciare!

  • rispondere - 10: sì, non mi importava fin dall'inizio ... Ho anche lavato la biancheria due volte prima
    Ne ho parlato anche con la mia ostetrica, mia madre e mio marito fin dall'inizio ... Mi vergognavo anche di quei pensieri, specialmente da allora ho dovuto piangere anche quando pensavo qualcosa del genere, ma la mia ostetrica e anche mia madre mi hanno detto che non è la fine del mondo e non dovrei aggrapparmi, ma guardare avanti ... e naturalmente sono felice di avere il piccolo ...;)

Articoli Precedenti

Domanda sull'incoscienza

Articolo Successivo

Pane ammuffito mangiato